Prof. Sergej Tchoudinov - 30 Giugno 2009

andrea.dicicco's picture

Il professor Serguei Tchoudinov è stato professore ordinario di chiara fama presso il Dipartimento di Fisica per molti anni, organizzando e dirigendo le ricerche del laboratorio di basse temperature ed ottenendo risultati di rilievo pubblicati su riviste internazionali. Ha scritto numerosi articoli ed è autore di libri di Fisica di ampia diffusione.

Una fotografia lo ritrae nel gruppo che ha accolto a Camerino il Prof. Abrikosov dopo l'assegnazione del premio Nobel (maggiori informazioni su http://web.unicam.it/archivio/documentazione/articoli/nobel_fisica.htm). Nella fotografia si riconoscono da sinistra R. Natali, G. Mancini, S. Tchoudinov dietro ad A. A. Abrikosov in primo piano, poi A. Varlamov, S. Stizza e 2 studenti.

 

Commemorazione prof. Sergei Tchoudinov - 30 Giugno 2009

I colleghi del Dipartimento di Fisica hanno commemorato nei giorni scorsi il Prof. Serguei Tchoudinov, scienziato di grande valore e docente Unicam dal 1993, recentemente scomparso.  La cerimonia, alla quale hanno partecipato numerosissimi colleghi, si è aperta con l’intitolazione dell’Aula H del Dipartimento di Fisica al Prof. Tchoudinov e con il discorso del professor Sergio Stizza, docente Unicam del Dipartimento di Fisica, grande amico e collega del Prof. Tchoudinov, e del professor Mario Giannella, già Rettore dell’Università di Camerino. E’ seguita poi una sessione scientifica che ha visto in qualità di relatori i fisici ricercatori e scienziati, tutti laureati all’Università di Camerino presso il Laboratorio di Fisica delle Basse Temperature sotto la guida del prof Tchoudinov e provenienti oggi dai più importanti centri di ricerca italiani ed europei: Marco Evangelisti (CSIC – Universidad de Zaragoza-Spagna), Manuel Brando (Max-Planck-Institut für Physik komplexer Systems, Dresda-Germania), Roberto Ferretti (Telespazio, L’Aquila), Francesco Cottone (Stokes Institute, University of Limerick-Irlanda). Sono intervenuti inoltre il dott. Claudio Marcelli (INFN Laboratori Nazionali di Frascati) ed Andrei Varlamov fisico russo attualmente in Italia (INFM e Università di Roma Tor Vergata), che hanno illustrato aspetti importanti dell’attività di ricerca del prof. Tchoudinov svolta negli anni in cui egli era all’Università Lomonosov di Mosca, per la quale ha ricevuto riconoscimenti di Stato e medaglia d’oro dall’accademia delle Scienze della Russia nel maggio del 1997. Presso il Dipartimento di Fisica di Unicam, il prof. Tchoudinov ha realizzato il Laboratorio di Fisica delle Basse Temperature, dove è possibile studiare il comportamento della materia a temperature estremamente basse, vicine allo zero assoluto. A queste temperature alcuni materiali diventano superconduttori, trasportano corrente elettrica senza perdita di energia. I superconduttori rappresentano pertanto un campo di interesse grandissimo per applicazioni altamente tecnologiche.

-L'annuncio originale dell'inaugurazione della targa di dedica dell'aula H è scaricabile qui.

-Sergei Tchoudinov, il ricordo del prof. Dimitri Roditchev all' "International Conference MultiSuper 2014" [video]